Le Basi Del Metodo Di Lettura TdM

scuola TdM Tarocchi Di Marsiglia Corsi Tarologia Francesco Guarino

Alla base del metodo di lettura dei Tarocchi TdM c'è una nuova concezione d’interpretare un Arcano non più come un semplice archetipo, ma come parte interattiva in un tiraggio.

Si pone una domanda precisa al tarologo che intanto mischia le carte senza alterarne il verso.

Le carte saranno aperte a ventaglio o sparpagliate sul tavolo. Da queste, il consultante ne sceglierà tre. Le carte estratte saranno posizionate davanti alla persona che è venuta a farsele leggere.

Così disposti gli Arcani rappresentano una Via da percorrere con precise direttive, da sinistra a destra.

Il tarologo, quando crede che sia arrivato il momento più idoneo, scopre le carte e le osserva al rovescio.

È il consultante a guardare il gioco dal proprio verso cosicché la sua mente conscia, attiva, sarà in grado di ritrovare qualcosa di significativo e di utile, qualcosa che in realtà è un riflesso di ciò che è significativo ed utile nei suoi pensieri sommersi in risonanza con la sapienza dei Tarocchi.

In quel momento v’è una sorta di condivisione, un dialogo in cui la persona che consulta potrà ritrovarsi comodamente nell'apertura.

Occorre in seguito tenere conto dello sguardo dei personaggi.

Quando un personaggio osserva in una direzione dove non c’è nessuna carta è necessario sceglierne una e porla accanto nella direzione dello sguardo del personaggio.

Questa è conosciuta come carta sguardo. È in questo modo che il tiraggio si anima: si pone una nuova carta per vedere ciò che la precedente osserva.

Così facendo si formerà, alla fine del tiraggio, un diagramma in cui le carte saranno rimaste tre, oppure molte decine, più spostate a destra o invece totalmente verso sinistra.

Magari ogni lato avrà lo stesso numero di carte.

Una situazione che era partita positiva diviene negativa, rimarrà identica oppure diverrà l'esatto contrario. Insomma, si ricalca la mutevolezza dell'Universo in relazione al microcosmo del consultante.

Tutti questi fattori sono di grande importanza nella lettura.

La forza di questo metodo risiede nel senso di familiarità che si svilupperà con il Tarocco.

È possibile dar vita a questa sensazione attraverso la semplice osservazione delle relazioni simboliche. 

Questo insegnamento è una vera e propria ginnastica mentale che rende più efficace la nostra parte intuitiva. Nessun altro insegnamento può vantare questa forza.

scuola TdM Tarocchi Di Marsiglia Corsi Tarologia Francesco Guarino

Che Vuol Dire Leggere I Tarocchi?

Anche l'essenza di una lettura è ben codificata negli Arcani.

Da un’analisi delle carte si evince che la penultima si chiama LE IUGEMENT, ovvero Il Giudizio.

In questo Arcano si riscontra un’iconografia già conosciuta grazie allo studio dell’Apocalisse.

Io non credo sia solo un caso che i Tarocchi si chiudano con l’Apocalisse.

Oggi siamo abituati ad associare questo termine alla catastrofe, alla distruzione, all'orrore che segnerà la fine del mondo. Morti che torneranno in vita, eruzioni vulcaniche, uragani e molte altre calamità naturali.

Anche il nome della carta ci riconduce al Giudizio Universale.

Il significato

di Apocalisse però è rivelazione. È importante capire questo perché una delle ultime carte dei Tarocchi ci parla della rivelazione più che della distruzione. Apocalisse vuol dire rivelazione. La parola Apocalisse deriva dal greco apokalypsis, composto da apo- (separazione) e kalýptein (nascosto). Da qui il significato di rivelare. Rivelare vuol dire far conoscere qualcosa di segreto, di misterioso, di non ben conosciuto togliendo un velo.

Ecco perché leggere le carte a qualcuno significa portargli una rivelazione. I Tarocchi sono un’opera apocalittica. Leggerli vuol dire togliere quel velo che non permette di vedere le cose per come sono.

Bisogna sottolineare che una composizione apocalittica non mira a rivelare cose future, ma a spiegare come una particolare entità agisca e sviluppi le trame in base a tappe o cicli della vita. Una lettura di Tarocchi rivela dunque un messaggio che viene riportato dagli Arcani al tarologo. 

Il suo compito sarà trasmetterlo fedelmente al consultante di turno per dargli l'opportunità di rinascere e riprendere potere sulla sua vita e su ciò che gli gravita attorno.

Per studiare nel dettaglio il metodo di lettura TdM con le sue proprietà tra cui la Legge Del Due, la consequenzialità, la carta sguardo o la multidimensionalità puoi acquistare i libri della serie Tarot di Francesco Guarino o informarti sui nostri prossimi corsi in partenza.

scuola TdM Tarocchi Di Marsiglia Corsi Tarologia Francesco Guarino